Avrei voglia di condividere con te tante cose, ma, se ci penso, ci riesco solo in parte.

Quanti pensieri, quante emozioni e quante espressioni del tuo viso riesco a vedere e percepire?

Avrei voglia di esserci sempre, anche quando non ce ne sarebbe bisogno, ma così non è e non sarà per ancora molto tempo.

Avrei voglia di sentirti raccontare le storie fantastiche che ti accadono, così come prendere in me tutta la tristezza che raramente ti avvolge.

Avrei voglia di riscaldarti quando hai freddo, abbracciarti quando hai paura, baciarti quando chiudendoti in te, diventi vulnerabile.

Avrei voglia di guardare negli occhi tutti i sogni che vorticosi affollano la tua mente, farli miei cercando di realizzarli, uno ad uno.

Avrei voglia di osservarti sbagliare, sorridere e scoprire il mondo.

Avrei voglia di arrabbiarmi e discutere, litigare e imbronciarmi, avrei voglia di sgridarti ed essere rimproverato.

Avrei voglia di tutto quello che fa parte della quotidianità, perchè alla lunga è quello che più mi manca.

Avrei voglia di capire cosa ti succede, chi vedi e di cosa parli, invece di inventarmi storie fantastiche e impossibili.

Avrei voglia di sorridere al destino e schernire la sorte, di entrare con te in un negozio o di sedermi ad un tavolo per ordinare qualcosa che son sicuro che nemmeno mi piaccia.

Vorrei queste cose e molto di più, ma so che il mio tempo non è arrivato e che devo stare lì, fermo ad attendere che la luna percorra i cielo per molte altre volte ancora.

Vorrei e avrei, avrei e vorrei, ma non posso far altro che sperare e pensare, pensare e sperare.

così. per dire. CJJ

+2