Quanto costa la tranquillità?

Ci sono giorni così frenetici e vulcanici, così intensi e caotici, che mi domando quanto possa costare la tranquillità.
Si, ci sono giorni dove tutto scorre così velocemente intorno a me, che per gestirlo mi faccio avvolgere dagli eventi, li assorbo dentro di me, li faccio così miei che ogni goccia di pioggia mi bagna, ogni alito di vento mi smuove, ogni raggio di sole mi brucia.
In quei giorni non rinnego mai il mio presente, ma mi domando quale sarebbe la mia vita se avessi un pò più di tranquillità.
Mi capita di guardarmi intorno, di osservare chi apparentemente scansa problemi e pressioni, chi sorride al nulla e chi ha la faccia rilassata.
Li guardo tutti con una vena di gelosia ed invidia, poi mi chiedo cosa possa fare per aver anche io qualche attimo di pace, in questa vita così densa.
Poi mi dico se io potrei mai vivere ad un ritmo diverso, se potrei mai vivere evitando il tutto per vivere del niente, se potrei mai smettere di scrivere o studiare, pensare e riflettere e la risposta che mi ddo, è sempre e solo la stessa….. No

Sono un uomo destinato a ritmi intensi, un uomo geneticamente idoneo a reggere gli stress e le tensioni (così dice il mio medico), un uomo che vive sul filo del rasoio tutti i giorni ma che ambisce ad una tranquillità.
Quale sarà il mio futuro?
Io lo so, lo stesso del mio presente.
Passerò la mia vita correndo, in funzione dell’età, ma correndo, macinando i chilometri della mente, sicuro che da qualche parte ci sia sempre qualcosa da capire e scoprire.

Domani è un altro giorno, ci saranno altre battaglie e vorrò vincerle tutte.

così. per dire. CJJ

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: