Passano i giorni

Stamani mattina ho ricevuto una email con la quale si chiedeva a “Planet” come mai non scrivesse da giorni?
Da una parte ho sorriso, “mira buffo, ora si parla a Planet come fosse una persona”, dall’altra mi sono chiesto “perchè questo silenzio?”
Poi ho cercato le risposte, fuori e dentro di me e le domande che mi sono posto sono state:

Perchè ho vinto alla lotteria e sono volato in NAMIBIA?
Perchè non ho vinto alla lotteria e sono rimasto in ZONA?
Perchè ho troppe cose sulle quali riflettere ed essendo un corpo a funzioni monocellulari o penso o scrivo?
Perchè i licaone hanno smesso di prendere il sole ed io mi domando il perchè?
Perchè il mammuttone cucciolone ha perso il ciuccio e non lo trova più?
Perchè la locusta a suon di grappini allo gnocco e gorgonzola ha deciso di diventare astemia?
Perchè la balconata stà per diventare zia se stessa?
Perchè la dama bianca non considera più tekaman dei bonsai?
Perchè il bello di castiglia ha messo su qualche chilo (ovvia anche lui invecchia)?
Perchè il pulcino pio è diventato il gallo canterino e non fa più splash?
Perchè canto tutto il giorno “ci sono due coccodrilli ed un orangotango?”
Perchè quei riccioli mi mancano e quella benda mi sta sul cazzo?
Perchè Pita (do-re-mi-fa ed anche sol-fa-mi) è la numer one?
Perchè il rosso fa sul serio e da una parte mi piace ma dall’altra mica tanto?
Perchè ogni sei mesi è meglio che una volta a semestre?
Perchè preferisco l’eco (CIAO AO AO AO AO AO) all’eco (foto)?

Penso, penso, penso e più penso e più mi convinco che la ragione sia un’altra e cioè che non ho niente da dire a me stesso.
Si, è questa la ragione e sai perchè? Ho troppe cose nella mente e forse molte meno che voglia scolpire nei miei ricordi.
Si, deve essere per questo.

Così. Per dire. CJJ

ps Ogni sei mesi stò bene, incrociamo le dita, le gambe e le ….. ci sono due coccodrilli…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: