Le incantevoli luci della vita

Ebbene si, ci sono voluti 10 mesi prima che quel manoscritto, finito alle 3 di una fredda e piovosa mattina di inizio anno, sia arrivato fino alle mie mani e questo lo devo a chi mi ascolta, a chi mi è vicino e a chi ha creduto in me come l’agente letterario e l’editore che lo hanno reso disponibile in ogni libreria italiana e distribuito da “Messaggerie italiane” sul catalogo “Arianna”, il più importante database editoriale italiano. Questo mio quinto libro, probabilmente distante dagli altri per genere e forma, tocca un aspetto della vita quotidiana che, se non hai la fortuna o sfortuna di imbattertici, non ne conosci nemmeno l’esistenza: il disturbo dell’apprendimento – DSA. “Le incantevoli luci della vita” quindi,  vuole essere un dolce saluto a tutti coloro che quotidianamente lottano per essere “Come gli altri”, che affrontano “situazioni imbarazzanti” e non capite, che nascondono la mano dietro la schiena per contare, che si guardano davanti non sapendo quale sia la destra o la sinistra, che lo spazio è qualcosa di indescrivibile e non sentono le doppie, insomma, questo libro è per tutti coloro che dopo essere stati presi in giro dai compagni e definiti “asini”, cercano quotidianamente di far riconoscere i loro diritti, perchè quello che gli accade…. non è per voglia o negligenza, ma solo perchè la natura li ha voluti così.

Un dislessico non è un malato, e non va compiaciuto o commiserato, ma solo capito.

Esiste un rosso nella galassia, più rosso di tutti, e questo libro è un omaggio al suo cuore e ai suoi boccoli di fuoco.