Devi accettare che….

Parliamoci chiaro, nessuno di noi ci assomiglierà, ognuno di noi differirà nel modo di vedere, di sentire, di percepire e di agire.

Nessuno di noi, proprio nessuno, potrà mai avvicinarsi a quello che per noi è “la normalità”, la nostra “normalità”, per cui dobbiamo arrivare ad accettare che….. va bene così com’è.

Non è facile farlo, sia che si parli di sentimenti che di lavoro, ma è l’unica via di uscita percorribile se giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, anno dopo anno, si arriva a constatare che quanto profuso, quando insegnato, quanto urlato, quanto preteso, quanto imposto…. alla fine viene disilluso.

Un percorso difficile da affrontare, meno che mai da accettare, ma con la maturità si deve arrivare a capire che la differenza ci contraddistingue e ci accresce.

Si, alla fine ho maturato questa convinzione, Lui è Lui e non sarà mai me, Lei è Lei e non sarà mai me, Loro sono Loro e non saranno mai me, per cui inutile mi incaponisca cercando un atteggiamento, una grinta, una convinzione, una determinazione, una profusione o quanto altro voglia come la mia, perchè la bellezza del mondo sta proprio nel fatto che “ciò che per me è importante, per altri può essere marginale” e viceversa.

Una vola superato questo scoglio, una volta disattese le aspettative, una volta innalzata a normalità la loro differenza con me, vedrete che con qualche leggera sbavatura le cose si normalizzeranno, voi vivrete meglio e coloro che sono stati sotto la vostra lente di ingrandimento per tutta la vita, potranno essere loro stessi e vivere la loro vita più serenamente e senza dover dimostrare niente se non a se stessi.

Non c’è egoismo nell’educare ma c’è egoismo nell’imporre ed io, che nella vita ho sbagliato quanto ogni altra persona, ho capito che l’unica strada da seguire è la mia e visto che è sconosciuta anche per me, non ha senso la imponga a chicchessia.

Lui sarà e diventerà chi vorrà, Lei capirà che non sarà mai chi vorrei, Loro accetteranno che la strada non sarà insieme alla mia, Io accetterò che sarò sempre e solo me.

così. per dire. CJJ