Voi come definireste il coraggio?

Io come una forza interiore che ti permette di affrontare situazioni di per sè complesse o difficili, o anche di decidere di affrontare le proprie paure o titubanze. Ma questa, forse, è una definizione riduttiva rispetto a quello che realmente si prova quando la vita ci richiede di fare un passo avanti.

Per voi è più difficile aver coraggio nelle situazioni pratiche e reali, o in quelle immaginarie e future?

In pratica, è più facile affrontare un serpente che trovi lungo il tuo sentiero o la paura di fare qualcosa?

Beh, almeno per me, la seconda, perchè nella vita vera, il coraggio si mescola alla sopravvivenza e quindi ti fa fare azioni che se ragionate non faresti mai, mentre affrontare quelle paure che ti attanagliano la notte e non ti fanno dormire, che ti attraversano la mente in ogni istante del giorno e che immagini continuamente, che ti fanno provare quegli stati di ansia o terrore, beh quelli sono davvero difficili da gestire.

Ed allora parte nella tua mente un processo che elabora una, due, cento volte lo stesso momento a seconda della tua azione o risposta, rivedi te stesso fare e l’altra parte agire, e costruisci e demolisci certezze e sicurezze.

Una paura dietro l’altra e una azione dietro l’altra, e ciò che ti faceva forte, ora ti indebolisce perchè nella mente, ma solo nella mente, già sai come finirà.

Come finisce la storia? Che per paura non agiamo e i nostri mostri ingigantiscono, le nostre paure aumentano e le nostre preoccupazioni ci annebbiano la vista, giorno dopo giorno, ora dopo ora.

Si può scappare? Mai

Si può evitare? Mai

Si può eludere? Mai

Quindi affrontate tutte le vostre incertezze per come lo sapete fare e per come siete fatti e se anche qualche “manata” vi farà male, vedrete che alla fine starete molto meglio.

Facile a dirsi, molto meno a farsi, ovviamente, ma fatelo, fatelo per voi, non chiudetevi aspettando che passi l’uragano, perchè quando accradrà, se non farete nulla prima, questo vi travolgerà con molto più impeto.

Non attendete che le cose accadano, non fatelo mai, aiutatele voi ad accadere, aiutatele voi a succedere, aiutate voi stessi a crescere, perchè non c’è un’età per farlo, ogni giorno è un buon giorno per iniziare ad aiutarvi.

così. per dire. CJJ

ps se il tuo sogno ti porta laggiù, riflettici un pò ma parti, perchè se rimani qui, te ne pentirai per tutti i giorni che ti rimangono da vivere.

0