Asino e cavallo? facciamo mulo!

asino e cavallo, animali così diversi, così lontani ma anche così simili. animali che si assomigliano, che fanno parte della stessa famiglia, gli equidi, ma così diversi. uno lavora per vivere, fatica per campare, l’altro campa in fantastici box, durando fatica, certo, ma non legato ad un carretto, ad un palo e ad una corda ma accompagnato da veterinari, preparatori, stallieri e ogni tanto anche da una capretta, per fare solo quello che più gli piace, correre.

4 zampe, una coda ed una criniera, ma perchè la natura ha voluto che prendessero due strade così diverse?

due strade solitarie, uniche ma diverse. eppure la natura, che si balocca nel giocare con le sue creature, noi, non gli ha impedito di “volersi bene”, di far sbocciare il loro amore.

la natura, che oltre a baloccarsi è anche sadica, gli ha dato modo di far nascere, dalla loro unione, un altro quadrupede, anche questo con criniera e zoccoli, nè cavallo, nè asino… il mulo, che con i suoi 63 cromosomi, non potrà mai cercare nel mondo un’altra mula da amare. il suo amore, la sua passione, il suo futuro non avrà mai un futuro. la natura, cattiva e cieca, nega ad una sua creatura il futuro? perché? perchè mai?

eppure al licaone gli permette di vivere e moltiplicarsi (con calma ovviamente), anche al panda, alla cicogna, allo stercolario, allo gnu, allo scolopendra gigante ed anche al babirusa e quindi? perchè mai al mulo no? che avrà mai fatto di male, alla natura, il povero mulo?

solo perchè asino e cavallo non si sono capiti? eppure lo permette ad umani di lingue diverse! solo per insegnare al cavallo che non si va con altre razze? eppure agli umani lo permette!
ed allora perchè? non poteva, la signora vita, limitarsi non permettendo la nascita del mulo? povero mulo?

invece no!
pensa a quei poveri genitori: “amore io sono un cavallo, te un asino e quello?”
“non lo so amore mio, non è bello come te, non è forte come me, ma allora cosa è?”

ecco cosa è…. una lezione divina, dopo adamo ed eva, l’unico vero esempio di “viltà” per la specie umana è lui, il mulo.un cavallo ed un asino, due quadrupedi, due equidi ed un disgraziato, il mulo.

così. per dire. dallo, fallo e ….. sallo! CJJ

ps asino e cavallo sono la dimostrazione che in amore tutto è possibile, tutto,

pps niente e nessuno può fermare l’amore, nemmeno la natura, nemmeno lo stalliere, il box o la capretta.

ppps quello che la natura vieta, l’amore supera; meglio un mulo oggi, che non poter donare amore… e non parlo di cromosomi ma di cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: