Quanti di noi riescono ad accettarsi per come o per quello che sono?

Riflettendoci bene, credo che nessuno, in fondo al suo cuore, non abbia nulla da recriminare alla vita o alla sorte.

Magari qualcuno si rammaricherà di qualche aspetto fisico, qualche altro della posizione sociale o professionale, altri di non aver seguito i propri sogni, ma alla fine, chi più e chi meno, un pò tutti abbiamo qualcosa da recriminare alla vita.

Ma se tutti, dai belli ai brutti, dai saggi ai leggeri e dai ricchi ai poveri, invidiano qualcun altro, vuol dire che alla fine la perfezione non esiste e non sappiamo accontentarci di quello che abbiamo.

Insomma, la nostra è una vita di invidia, una vita di insoddisfazione, una vita di negazione della serenità.

Sorridete guardadovi e accettate che nessuno avrà tutto nella vita, nemmeno voi.

cosi. per dire. CJJ

2+